I MATERANI RACCONTANO MATERA

itMatera

SCUOLA SPORT

La riqualificazione del campetto da restituire alla collettività

Campetto Copertina

È stato avviato, in questi giorni il progetto di riqualificazione del campetto dell’istituto comprensivo Giovanni Pascoli. Quando la riqualificazione fa rima con partecipazione tutto non può che andare per il verso giusto.

La riqualificazione del campetto abbandonato

Tre realtà presenti sul territorio, l’istituto comprensivo “G. Pascoli” di Matera, l’Olimpia Basket Matera e la Uisp  Basilicata, in partnership, hanno proposto e finanziato il progetto di riqualificazione del campetto della scuola. L’obiettivo è quello di restituire uno spazio di gioco accessibile agli alunni e alla comunità. Il campo, purtroppo, da tempo versava in stato di abbandono, è meritava di ritornare a far parte della vita sociale e di aggregazione dei ragazzi.

Campetto Gioco

La scuola, fulcro della loro vita, si arricchisce, quindi, di un altro spazio fondamentale. La cooperazione tra le diverse realtà, ha fatto sì che venissero suddivisi compiti e spese. Il partenariato sociale, infatti, ha visto la scuola sostenere i costi della recinzione e dei canestri. La società sportiva Olimpia si è occupata dei lavori di risistemazione e adeguamento del manto del campetto. Inoltre ha gestito la messa in sicurezza degli accessi. La Uisp si è occupata del coordinamento dell’intervento di arte urbana.

Arte urbana e partecipazione

Il manto del campetto, infatti, sarà decorato da tre giovani artisti materani: Marica Montemurro, Gianni Papapietro e Luca Bia, che daranno vita a proposte e disegni che i ragazzi della scuola hanno pensato. Un intervento che dà voce anche ai più piccoli e li rende attori partecipi e responsabili del bene comune.  Il progetto di riqualificazione dell’area e l’intervento artistico si allineano ai progetti co-prodotti da Fondazione Matera – Basilicata 2019, in particolare “Open Playful Space”, già avviati nel programma di Matera Capitale Europea della Cultura 2019.

Campetto Sport

Alla progettazione e alla riqualificazione degli spazi si sollecita come sempre la partecipazione dei cittadini. Rendere visibili luoghi e spazi spesso invisibili, è un modo per incoraggiare l’ interesse per la cura e la gestione condivisa del bene comune. Il gioco, lo sport, la street art, sono di sicuro uno dei tanti modi per riunire e aggregare tutti e rendere più belli e vivibili i luoghi che abitiamo.

(Foto Fondazione Matera – Basilicata 2019)

La riqualificazione del campetto da restituire alla collettività ultima modifica: 2020-06-17T07:24:31+02:00 da Gianna Maione
To Top