CULTURA EVENTI

Cavalleria Rusticana, l’opera di Mascagni in scena tra i Sassi di Matera

Cavalleria Rusticana Immagine Di Copertina

I cittadini di Matera diventano protagonisti dell’opera Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni. Nel prossimo mese di agosto, la città dei Sassi diventerà un palcoscenico naturale grazie ad “Abitare l’opera”, uno dei tanti progetti previsti per lo straordinario anno della cultura. L’iniziativa progettuale è coprodotta dalla Fondazione Matera Basilicata 2019 e dal Teatro San Carlo di Napoli.

Cavalleria Rusticana La Facciata Del Teatro San Carlo

Attori tra i Sassi

Tutti i cittadini sono invitati a diventare protagonisti della famosa opera lirica di Pietro Mascagni che vedrà la regia di Giorgio Barberio Corsetti. Già da questo mese di febbraio, i cittadini sono coinvolti nella realizzazione dello spettacolo che sarà itinerante e diviso in due parti. La prima parte è costituita dal Prologo sui Sassi che vedrà i partecipanti protagonisti di cori, danze e azioni teatrali.

Cavalleria Rusticana Piazza San Pietro Caveoso

I suggestivi scenari di Piazza San Pietro Caveoso e la Chiesa di Santa Maria di Idris saranno il teatro all’aperto per la seconda parte, ovvero per la messa in scena dell’opera vera e propria. In questi giorni verranno già effettuati i primi test audio e le proiezioni video funzionali alla rappresentazione scenica del lavoro teatrale.

L’incontro col regista

Il regista Giorgio Barberio Corsetti incontrerà gli aspiranti attori la sera di mercoledì 20 febbraio alle 19, nelle sale del Complesso del Casale, sede della Fondazione Matera Basilicata 2019. Si tratta della prima fase di creazione collettiva e condivisa del progetto che prende il nome di Co_Opera. Corsetti illustrerà il programma nel quale sono previsti due cicli gratuiti di laboratori teatrali e scenografici, aperti a tutta la comunità.

Cavalleria Rusticana I Sassi Illuminati

“A tutti coloro che amano il teatro e ne hanno desiderio, a coloro che amano Matera e hanno voglia di raccontarla, a coloro che hanno buoni motivi per non amarla e vogliono raccontarlo – afferma il regista Corsetti – E ai poeti, agli scrittori che possano creare con noi una drammaturgia di canzoni popolari, di interviste e dialoghi con gli anziani abitanti dei Sassi. E infine ai giovani, che si costruiscono la vita con le risorse attuali, per riflettere poeticamente insieme sul passato, vigilare sul presente e proporre per il futuro della città. A tutti voi, rivolgo la mia chiamata”.

L’opera di Mascagni

Cavalleria Rusticana è il dramma lirico in un atto che il compositore livornese ha scritto tra i 25 e i 27 anni. È la sua prima opera rappresentata in pubblico; secondo i musicologi, la più completa che Mascagni abbia lasciato. Il libretto dell’opera è di Giovanni Targioni-Tozzetti e Guido Menasci ed è tratto dalla novella omonima di Giovanni Verga. I personaggi sono Turiddu, Santuzza, Lola, Alfio e Lucia.

Cavalleria Rusticana Manifesto Dell'opera

La trama racconta una storia d’amore e passione, di gelosia e vendetta con un tragico epilogo: l’assassinio di Turiddu che sconvolge tutti proprio nel giorno di Pasqua. Cavalleria Rusticana, già alla sua prima rappresentazione, il 17 maggio 1890, ha ottenuto un enorme successo. Nel dicembre 1917 l’opera è andata in scena al Teatro Reale di Madrid ed anche in quella occasione ha riscosso grandi consensi di pubblico e di critica. Alla morte di Mascagni, nel 1945, Cavalleria Rusticana era già stata rappresentata più di quattordicimila volte solo in Italia.

(Foto Facebook Matera 2019/ Teatro San Carlo/ Gbopera.it)

Cavalleria Rusticana, l’opera di Mascagni in scena tra i Sassi di Matera ultima modifica: 2019-02-19T09:52:28+02:00 da Maria Scaramuzzino

Commenti

To Top