Progetto Apincittà, sentinelle laboriose a Matera - itMatera

itMatera

ASSOCIAZIONI COSA FACCIAMO

Progetto Apincittà, sentinelle laboriose a Matera

Apincittà - Matera e le api

Apincittà può sembrare un concetto un po’ azzardato; considerando la delicatezza di un alveare e la poca simpatia che le api hanno verso il trambusto cittadino, l’inquinamento e le polveri sottili. Eppure in molte città già da tempo si sta delineando questa nuova importante realtà.

Apincittà

Eppure, proprio per via dell’equilibrio di queste meravigliose creature, che creano un microcosmo perfetto, si rivela eccellente l’aiuto delle api operaie. Ogni cambiamento all’interno dell’alveare, è un campanello, riguardo la vita del “macrocosmo”, qui fuori tra noi. Sarà quindi possibile monitorare ancora la qualità dell’aria e riuscire a fare una consistente mappatura della biodiversità vegetale e delle fioriture.

Apincittà - Arnie e smielamento

Ma anche fare in sinergia con varie istituzioni locali, come l’Arma dei Carabinieri, una educazione ambientale nelle scuole e fra i giovani. Si vuole altresì riuscire a proteggere alcune specie, come l’italiana “apis mellifera ligustica”. Pressappoco sono questi gli obiettivi del progetto “Apincittà” avviato a Matera; operativo grazie a un protocollo di intesa sottoscritto fra l’Arma dei Carabinieri e la Federazione apicoltori italiani. L’iniziativa già rodata e consolidata, ha consentito l’attivazione di tre apiari urbani dopo la positiva esperienza di Roma.

Arma del Carabinieri

In sede istituzionale, l’iniziativa è stata illustrata nella Città dei Sassi nel corso di una conferenza stampa con la partecipazione, tra gli altri, del comandante delle Unità forestali ambientali e agroalimentari dei Carabinieri, generale di Corpo di Armata Antonio Pietro Marzo. Ma anche dal presidente nazionale della Federazione apicoltori italiani, Raffaele Cirone. Eppure la terra lucana non è nuova a queste esperienze. In Basilicata è anche possibile dormire in un alveare circondati da un milione di api. A Grottole c’è un AirBnb ribattezzato e ora denominato Air “Bee&Bee”.

Apincittà - Api e le arnie

Si tratta di un progetto per la biodiversità del territorio. Per chi non lo conoscesse, Grottole è un piccolo borgo nella provincia di Matera. Proprio qui da un po’ di tempo si può prenotare e quindi pernottare all’interno di quello che è di fatto un grande alveare. Parliamo di un apiario integrato. Qui gli ospiti possono dormire accompagnati dal ronzio delle d’api.

Bee&Bee

All’interno di questo uliveto di Grottole è stato realizzato il primo Air “Bee&Bee”. Si può sentire nell’aria il profumo del miele appena prodotto e dal profumo della resina. L’idea del tutto originale, fa parte di un progetto di rigenerazione urbana voluto fortemente da Wonder Grottole, impresa sociale che non si occupa strettamente della dimensione turistica. Tuttavia promuove il territorio in varie declinazioni e si occupa della tutela dell’ambiente attraverso varie proposte originali che possono attrarre e sensibilizzare il pubblico all’ambiente. Si può quindi entrare in una mini-casa in legno. Così si è voluto creare una particolare sezione che invita le persone a scoprire luoghi unici nel loro genere; in questo caso rispecchiando i benefici dell’api-terapia con un’esperienza diretta e profumatissima.

Progetto Apincittà, sentinelle laboriose a Matera ultima modifica: 2022-11-07T07:34:57+01:00 da simona aiuti

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x