I MATERANI RACCONTANO MATERA

itMatera

ARTE CULTURA

Stardust, cortometraggio “made in Matera” con Corrado Guzzanti

stardust - Matera In foto Panoramica

Stardust è il cortometraggio tutto “made in Matera” e, vista la vocazione cinematografica della città dei Sassi, non c’è da stupirsi! Autore del progetto è Antonio Andrisani, regista della pellicola. Diversamente da quanto si crede, un cortometraggio non è semplice nella realizzazione, poiché in poco tempo, bisogna “dire tutto”, colpire, e catturare la platea in modo incisivo.

Stardust

Stardust nasce quindi sotto una buona stella. Andrisani, materano, si è diplomato come graphic designer a Roma. Poi, nel corso degli anni Ottanta, anni “pop” estremamente formativi, ha intrapreso la carriera televisiva, altra dimensione assolutamente pop.

stardust - Antonio Andrisani
fonte foto . Wikipedia – Baybridge – CC BY-SA 4.0

Egli ha lavorato in due programmi satirici con l’emittente televisiva TRM di Matera, facendosi le ossa. A partire dai primi anni Duemila, ha iniziato un iter di scrittura di soggetti e sceneggiature cinematografiche, perché la vocazione era per la macchina da presa. Andrisani è quindi diventato direttore artistico di Action, concorso di cortometraggi sui temi del lavoro della Cgil di Matera. Ha scritto diversi cortometraggi e mediometraggi, tra cui La ragazza nel bar, Piani di recupero, La sosta, Il garante, 31, La mosca, Ecco perciò. Ed anche Al proprio posto, Il numero uno. Poi nel 2007 ha interpretato un ruolo nel film Il rabdomante diretto da Fabrizio Cattani.

Antonio Andrisani

Successivamente, nel 2008, Andrisani è diventato autore ed interprete principale del film Lo stallo diretto da Silvia Ferreri, con attore protagonista Rolando Ravello. E poi nel 2008 ha scritto e interpretato Arrivano i mostri, lungometraggio ad episodi. Orbene, oggi arriva il corto made in Matera Stardust, con Corrado Guzzanti e Teodosio Barresi, che è finalista al festival Cortinametraggio.

stardust - Corrado guzzanti
fonte foto Wikipedia – http://www.corradoguzzanti.it – CC BY-SA 3.0

Quindi possiamo dire che inizia con una bella soddisfazione l’itinere dei festival del settore di Stardust. Al riguardo, il corto è un’amara e a tratti mesta elaborazione, con risvolti di risate a denti stretti. Suscita una non poco divertente riflessione sul sogno, o forse chimera del fare cinema. Nondimeno, una parabola del genere in gergo tecnico un kammerspiel.  Siamo al cospetto di quello che possiamo definire uno scontro quasi in bianco e nero con retrogusto “neorealistico” di un uomo semplice con qualcosa di più grande.

 Corrado Guzzanti e Cortinametraggio

Egli si trova davanti ad un regista piuttosto colto ma del tutto privo d’immaginazione e fantasia. Entrambi i soggetti sono più o meno consapevolmente sull’orlo di una caduta libera a valanga. Il cortometraggio è stato scritto e diretto come dicevamo dal regista e attore materano Antonio Andrisani. Stardust ha preso vivacemente vita con l’interpretazione “strong” e incisiva di Corrado Guzzanti e Teodosio Barresi. Parliamo di due volti noti per qualità e talento indiscutibili. Questo racconto a tutto tondo, come una parabola perfetta, è un vero lavoro di cesello. Stardust è un altro piccolo capolavoro che si aggiunge al carnet dell’autore materano. Stardust, presente al Cortinametraggio che è la più importante manifestazione del settore, ha già un ruolo di rilievo. Nel cast tecnico, tutto materano, ci sono Vito Cea, che ne ha curato il montaggio, poi Uccio Pisciotta, alla fotografia e Angelo Cannarile per riprese e montaggio audio.

Stardust, cortometraggio “made in Matera” con Corrado Guzzanti ultima modifica: 2020-02-18T07:37:05+01:00 da Simona Aiuti
To Top