I MATERANI RACCONTANO MATERA

itMatera

PERSONAGGI

Premio GiovedìScienza: una materana tra i 10 migliori ricercatori italiani

Marilena Marraudino

La giovane materana, Marilena Marraudino, si è classificata tra i dieci finalisti del Premio GiovedìScienza, un riconoscimento dedicato ai ricercatori italiani under 35. Il premio organizzato da CentroScienza Onlus è giunto alla nona edizione.

Un premio per la ricerca scientifica italiana

Nato nel 2011, il Premio vuole sostenere i ricercatori italiani al fine di farli diventare protagonisti della ricerca scientifica. Un’occasione proficua per incoraggiarli nel loro importantissimo lavoro. In tutte le edizioni del premio sono state messe in luce tantissime eccellenze nei più svariati campi. Un caleidoscopio di eccellenze che spazia dall’ingegneria, all’astrofisica, dall’informatica, alle neuroscienze. In questa edizione sono stati valutati 64 candidati, 35 ragazze e 29 ragazzi. Tutti validissimi ricercatori dei più importanti centri di ricerca italiani.

Premio Giovediscienza slide

Sono state presentate ricerche tra le più varie, con argomenti che interessano la biologia, la fisica, la medicina e la termodinamica. A selezionare il più brillante giovane ricercatore è una giuria di 101 membri. I giurati valutano i concorrenti sulla base del merito scientifico dei loro contributi. Dopo un’accurata analisi si selezionano dieci finalisti. I candidati scelti per questa nona edizione si contenderanno l’ambito premio il prossimo 23 settembre a Torino. L’evento si terrà nei locali della sede di Unimanagement – Unicredit.

Tra i finalisti del premio una giovane materana

Tra i giovani ricercatori selezionati, vi è la giovane ricercatrice materana Marilena Marraudino. Nata a Tricarico è laureata all’Università di Pisa con un dottorato di ricerca in Neuroscienze, superato brillantemente all’Università di Torino. La ricercatrice è arrivata in finale grazie al lavoro scientifico dal titolo “Generazione soia (Endocrine Disrupting Chemicals, EDCs)”. La scienziata ha valutato gli aspetti nutrizionali della soia nell’alimentazione umana e le caratteristiche di questo alimento ricco di genisteina. Quest’ultima è un interferente endocrino che può causare problemi di obesità nei bambini e infertilità negli adulti.

Premio giovediscienza locandina

Si tratta di uno studio molto accurato indicativo di questo nostro tempo in cui l’alimentazione è molto cambiata. Infatti, sempre più spesso, si prediligono cibi di origine vegetale. La Marraudino e i suoi competitor dovranno raccontare, dati scientifici alla mano e in sei minuti, le proprie scoperte scientifiche. In pratica, dovranno impressionare positivamente una giuria tecnica di cinque professionisti. Inoltre ci sarà anche una giuria popolare composta da cinque classi delle scuole secondarie di secondo grado.

Premi in denaro e riconoscimenti

Il premio previsto per il vincitore ha un valore di 5 mila euro. Il riconoscimento consentirà al fortunato di esporre il proprio lavoro in una conferenza ad hoc, inserita nell’edizione di  GiovedìScienza 2020/2021. E, ancora, saranno assegnati anche tre premi da 3 mila euro. Così come verrà assegnato anche il Premio Speciale Elena Benaduce della giuria popolare. Nello specifico si tratta di un riconoscimento dedicato alle ricerche che hanno una positiva ricaduta nella vita dell’uomo e del suo benessere.

Giovane Ricercatrice Al Lavoro Per Conquistare Il Premio

Inoltre sarà consegnato il Premio GiovedìScienza Futuro, a quei ricercatori il cui lavoro sarà accompagnato da uno studio di fattibilità. Infine, la nona edizione di GiovedìScienza consegnerà anche il Premio Industria 4.0 per i progetti di ricerca legati all’ambito industriale.

Premio GiovedìScienza: una materana tra i 10 migliori ricercatori italiani ultima modifica: 2020-06-12T07:58:32+02:00 da Gianna Maione
To Top