itMatera

NATURA PAESAGGI

La cicogna nera fa il nido tra le piccole Dolomiti Lucane

La cicogna nera - Grande Cicogna Nera tra gli alberi

La cicogna nera è tornata a fare il nido in Basilicata, ed è un evento raro. Di recente, una nuova coppia di cicogne nere, ha nidificato nell’area del Parco Gallipoli, nei pressi di Oliveto Lucano.

La cicogna nera

La cicogna nera

Alcuni temevano che questo splendido volatile, fosse quasi scomparso, tuttavia raccogliendo indicazioni e avvistamenti, infine la bella scoperta. Si parlava della probabile esistenza di una coppia nidificante, e infine è stato individuato il nido. Siamo quindi nell’area del Parco Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane. Si tratta del secondo nido filmato nell’area protetta.

Castelmezzano potenza
Panorama di Castelmezzano

Il precedente è da molti anni a Castelmezzano (Potenza), ed è distante circa 12 chilometri dalla seconda nidificazione. Il nuovo nido è stato scoperto durante i monitoraggi svolti dal parco ed è stato individuato almeno un pulcino. Per la precisione, la cicogna nera ha iniziato a nidificare in Italia negli anni Novanta del secolo scorso. Sappiamo anche che dal 2000, la presenza è certa anche in Basilicata. Già nel 2019 erano presenti otto coppie. Sono 20 quelle conosciute in Italia. Tra le coppie “storiche” c’è proprio quella che da molti anni si riproduce nell’area delle Dolomiti Lucane.

La cicogna nera nel Parco di Gallipoli

Il parco, molto attrezzato al riguardo, segue questi rari volatili con una webcam che trasmette in streaming le immagini del nido. Da anni si cercava di individuare la probabile seconda coppia nel Parco. Finalmente questa primavera, il nido è stato individuato. Si tratta di una grande scoperta, che valorizza l’area protetta, perché è un grande richiamo per il turismo ambientale, in questo particolare momento storico.

Parco Gallipoli
Un’immagine del Parco Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane

Presto sarà primavera, e il viaggio della cicogna nera avrà come meta finale, ancora una volta la Basilicata. L’accogliente scenario del Parco Regionale di Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane è l’ambiente ideale, e tale si conferma. Anche per questo 2021, si attendono le coppie di cicogne, che, come dicevamo, stanno trascorrendo l’inverno al caldo dell’Africa sub-sahariana. Certamente troveranno nel territorio del parco lucano una parete rocciosa dove costruire un nido e riprodursi al sicuro.

Cicogna nera, osservata speciale

Si tratta di un ambiente difficile da raggiungere per i predatori, e impervio per l’uomo. L’habitat garantirà alla coppia la necessaria tranquillità per la cova e l’allevamento dei piccoli. Poter ammirare la cicogna nera, anche se da lontano, non capita tutti i giorni. La specie è assai schiva ed è tra le più rare. Quindi in Lucania, nidifica la metà delle circa dieci coppie riproduttive note in Italia.

Esemplare Cicogna Nera
Un magnifico esemplare di cicogna nera

Questo denota l’esistenza in Basilicata di un ecosistema ideale per la specie. L’ampia foresta garantisce l’inaccessibilità e la riservatezza, nonché la presenza di torrenti puliti. Ciò assicura cibo in abbondanza. D’altra parte la cicogna nera è un animale molto diffidente, e anche per questo è diventata un “osservato speciale”. Inoltre, nel parco vi un progetto di studio, dedicato a questo straordinario volatile ormai di casa in Lucania.

Biodiversità

Un’iniziativa, che si focalizza proprio sull’osservazione della vita quotidiana della coppia di cicogne. Come accennato, in prossimità del nido vi sono delle webcam per tenerne d’occhio la coppia di volatili. Avendone l’opportunità, si vuole studiare a fondo l’accoppiamento, la deposizione delle uova e l’alimentazione giornaliera dei piccoli pulcini. Infine, oltre al monitoraggio continuo, si affianca un controllo delle zone del parco

Dolomiti Della Lucania
Le Dolomiti lucane

ritenute più adatte sia alla sosta sia alla nidificazione della cicogna. Questo è un impegno che il parco regionale lucano porta avanti per circa due anni. Custodire e valorizzare questo territorio sta dando dei frutti, così come la promozione di un parco, che passa anche attraverso la tutela dell’ambiente e della biodiversità. Ancora una volta le alte pareti delle Dolomiti lucane diventano il luogo perfetto per la nidificazione e la riproduzione di questi, come di altri volatili.

La cicogna nera fa il nido tra le piccole Dolomiti Lucane ultima modifica: 2021-01-29T06:06:54+01:00 da simona aiuti

Commenti

To Top