itMatera

ARTE COSA VEDERE

Il Ritratto lucano è davvero opera di Leonardo da Vinci?

Il Ritratto lucano - Leonardo Nel Dipinto Lucano rinvenuto nel 2008

Il Ritratto lucano, noto anche come Ritratto di Acerenza, è un dipinto a tempera grassa su pannello di 43,9 x 59,6 cm. Il dipinto, databile tra la fine del 1400 e gli inizi del 1500, è di incerta attribuzione a Leonardo da Vinci.

Il Ritratto lucano

L’opera, scoperta nel novembre 2008 a Salerno dallo storico Nicola Barbatelli ancora fa discutere i critici. Conservata al Museo delle Antiche Genti di Lucania a Vaglio di Basilicata, è molto visitata e suscita grande attenzione. Nel quadro vediamo il volto e il busto di un uomo, di circa 45 anni, ritratto di tre quarti. L’uomo ha una barba fluente e indossa un cappello nero.

Ritratto Lucano
Il Ritratto lucano

La parte sinistra del volto presenta una rete di sottili fratture che lo rendono parzialmente danneggiato. Il disegno di preparazione è assente e non sono presenti correzioni, se non una piccola modifica sul bordo del cappello. La piuma sul cappello dell’uomo è un’aggiunta successiva in quanto per realizzarla è stato utilizzato un pigmento a base di titanio, non presente in nessun’altra parte del dipinto. Le due parti del viso appaiono come se fossero state realizzate da due diversi punti di vista. Questo genera delle leggere deformazioni della bocca, del naso e della fronte che visivamente si attenuano nello sguardo intenso dell’uomo.

PINXIT MEA

Sul retro del ritratto, è tracciata la scritta in latino “PINXIT MEA”. L’iscrizione appare al contrario e in maiuscolo e scritta con pigmento nero a base di ferro gallico. L’opera si presenta su una tavola rettangolare in legno di pioppo caratterizzata da pannelli di legno verticali con il supporto di lesene poste in orizzontale, per facilitare la stesura dei pigmenti.

Il Ritratto lucano - San Giovanni Battista dipinto da Leonardo
Il Giovanni Battista di Leonardo

Successivamente sul pannello si è intervenuti con gesso e un’imprimitura a biacca. Questa tecnica è stata adoperata da Leonardo nell’esecuzione di altri dipinti, tra cui la Monna Lisa e il San Giovanni Battista. L’opera venne trovata in una credenza. Inizialmente si pensava fosse un ritratto di Galileo Galilei, ma successivamente si rafforzò la tesi sull’appartenenza del dipinto a Leonardo.

Il Ritratto lucano è di Leonardo?

Una prima analisi rileva l’età radiocarbonica del supporto ed il risultato è che il dipinto è da attribuire ad un periodo che va dal 1474 al 1517. Studi sulla grafia rinvenuta dietro la tavola, hanno rivelato che il tratto è lo stesso utilizzato da Leonardo in altri scritti, ad esempio il Codice Atlantico. Si può aggiungere che, alla fine del Quattrocento, l’uso della scrittura speculare è tipicamente leonardesco. Ricerche sulle impronte digitali hanno individuato un’impronta compatibile con quella trovata nel dipinto la Dama con l’ermellino.

Leonardo Da Vinci Uomo Vitruviano
L’Uomo Vitruviano di Leonardo

In collaborazione con l’Università di Chieti, un’analisi comparativa dei tessuti molli del viso ritratto, ha rilevato le reali proporzioni del volto di Leonardo. Per farlo, si è messo in contrasto il dipinto con altri, tra cui l’Uomo Vitruviano e un ritratto di Leonardo fatto probabilmente dall’allievo Francesco Melzi.

Il Museo delle Antiche Genti di Lucania

Il risultato ottenuto è che le opere presentano misure identiche e quindi dovrebbero ritrarre tutte la stessa persona, cioè Leonardo. Al riguardo alcuni storici sostengono che il ritratto sia opera di Leonardo da Vinci mentre altri ritengono che sia un falso. Al riguardo, Alessandro Vezzosi, direttore del Museo, sostiene che il dipinto appartenga a Cristofano dell’Altissimo che aveva già raffigurato Leonardo in un ritratto.

Museo Antiche Genti Lucania
L’ingresso del Museo delle Antiche Genti di Lucania

Invece, Nicola Barbatelli, direttore del Museo delle Antiche Genti di Lucania ritiene che la tavola sia di vitale importanza per ricostruire le sembianze del volto di Leonardo. A causa di graffi, cadute e segni del tempo, il dipinto ha subito qualche restauro. Una preparazione a base di calcio e bario, è servita per recuperare le zone deteriorate. Mentre per consolidare il pannello ci si è serviti di uno stucco a base di calcio.

Il Ritratto lucano è davvero opera di Leonardo da Vinci? ultima modifica: 2021-03-22T07:59:35+01:00 da simona aiuti

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Franco

Non saprei che commentare.. Da quello che ho letto, non sono riuscito a capire di chi fosse davvero il primo quadro che ho visto: con lo sguardo intenso e molto marcato; perché finito di leggere ho notato che non c’è una conclusione. Chi ha realizzato quel dipinto? Però bisogna considerare che ci sono stati, e ci sono ancora oggi, degli artisti Lucani! Siamo tra le categorie più ricercate, anche se forse noi stessi non ce ne rendiamo ancora conto, e molti non lo sanno..!

To Top