Il rito della Passata sotto un ramo di rovo, una tradizione tutta lucana - itMatera

itMatera

TRADIZIONI USI E COSTUMI

Il rito della Passata sotto un ramo di rovo, una tradizione tutta lucana

Rito della Passata - Bebè nel cerchio della passata

Rito della Passata, ovvero rimarcare e rinverdire le antiche tradizioni locali. L’evento in epoca contemporanea è più istituzionalizzato e quindi organizzato in chiave moderna, ma conserva del tutto la ritualità originale.

Rito della Passata

Dopo il momento più buio della pandemia, di recente, il gruppo “Pescopagano eventi”, lo ha organizzato nel Parco della Rimembranza di Pescopagano, in provincia di Potenza. Erano le 12:30 e il rito si è compiuto. Cè come un brivido, al rintocco delle campane quando i bambini della comunità di sesso maschile; di età compresa tra i due mesi ed i tre anni, passano attraverso un arco composto di un ramo di rovo.

Rito della Passata - uomini che compiono il rito
Foto pagina Facebook Benedetto D’alfonso

L’arbusto è privato sia di foglie, sia di spine. Naturalmente il rito si compie con l’ausilio di uomini che fanno passare questi neonati sotto il ramo di rovo. Si tratta di un antico rito di origine contadina. Anticamente si credeva che così facendo si potessero preservare i più piccoli dall’ernia infantile. Di questo antico rituale, vi è testimonianza tangibile anche negli scritti di Catone.

Riti ancestrali

Vi è riportato il gesto “catartico” con due persone che mantengono divaricata l’apertura dell’arco. Al contempo quelli che vengono indicati come i “compari” ricevono dalle mani della madre il bimbo. Una volta preso in braccio, gli fanno compiere tre cerchi al di sopra e dentro l’arco del rovo. Ciò secondo la valenza mistica e magica del numero dispari. Terminato il rito i bambini vengono avvolti in una coperta e portati nella chiesa dell’Annunziata.

Rami Di Rovo
Rami di rovo

Li si riveste quindi ai piedi dell’altare. Inoltre, il rovo lo si richiude e lo si riveste con del muschio per evitarne il disseccamento. In tal modo potrà germogliare. E’ come se ci fosse una continuità di vita un po’ “magica” tra la salute del bambino preservata e la vitalità dell’arbusto taumaturgico. In qualche modo, il rito di Pescopagano, rievoca il momento del parto. Questo però è soltanto un aspetto di un culto ampiamente diffuso anche all’estero.

Pescopagano eventi

Avremmo potuto trovarlo fino alla fine del secolo scorso dall’Inghilterra, fino alla Spagna. Ma anche in Portogallo, oppure in Armenia. Per quanto riguarda la terra lucana l’evento è tornato a Pescopagano dal 2014; dopo ben 25 anni di interruzione. E’ stato il gruppo “Pescopagano eventi” che lo ha finalmente rinverdito. Interpretando la vita contadina, possiamo dire che il fine del rito era quello di proteggere il bambino dall’ernia infantile e preservane la fecondità che era “tutto” in epoca antica.

Rito della Passata - Bimbo Che Piange in foto

Quindi anche quest’anno, al rintocco delle campane, con molta emozione, i maschietti, di età compresa tra i due mesi e i tre anni sono passati attraverso un arco ottenuto da un ramo di rovo, senza foglie e spine. Tra l’altro questa non è l’unica tradizione che si cerca di rinverdire, infatti, l’organizzazione, cerca di riportare in auge altri riti contadini ancestrali.

Il rito della Passata sotto un ramo di rovo, una tradizione tutta lucana ultima modifica: 2022-04-11T08:50:08+02:00 da simona aiuti

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x