I MATERANI RACCONTANO MATERA

itMatera

COSA VEDERE NATURA

Estate mediterranea sulle incontaminate spiagge lucane

Le spiagge della Basilicata - Maratea in Panoramica

Le spiagge della Basilicata hanno un’aura magica che deriva dall’asprezza dei paesaggi davvero incontaminati. La terra lucana famosa per i suoi bei paesaggi montani e per il fascino dei Sassi di Matera, ha anche delle meravigliose coste. Le bellissime località di mare, meritano d’essere conosciute ed apprezzate. Non solo arte e cultura fanno perdere la testa a chi visita la Basilicata ma anche il mare cristallino e la natura incontaminata.

Le spiagge della Basilicata

La FEE (Foundation for Environmental Education) già da tempo ha premiato questa regione con la Bandiera Blu. Sono due i vessilli che sventolano sulla costa lucana: uno sul litorale ionico ed uno su quello tirrenico. Entrambe le località hanno ottenuto l’imprimatur d’eccellenza, per via di litorali che si distinguono per la purezza e la limpidezza delle acque.

una veduta aerea della costa
La costa tirrenica della Basilicata

La nota Maratea, sul litorale tirrenico, premiata con la Bandiera Blu, conferma la qualità della sua spiaggia. Mentre Policoro, sul litorale ionico in provincia di Matera, è neofita nell’elenco dei lidi migliori d’Italia. Inoltre Maratea ha conquistato anche la Bandiera Verde, assegnata alle spiagge che meglio sono in grado di accogliere i bagnanti più giovani. Sui suoi trenta chilometri di litorale, tra Cala di Mezzanotte a nord, e la foce del fiume Noce, possiamo ammirare meravigliose calette e comodi approdi.

Spiagge, mare e siti archeologici della Magna Graecia

Policoro, con 17 mila abitanti già da diversi anni viene anche premiata per il suo comodo approdo; uno dei più prestigiosi d’Italia. La sua splendida spiaggia è anche teatro, tra giugno e luglio, della deposizione delle uova da parte delle tartarughe Caretta Caretta. Il bello è che alcune sono meno accessibili e quindi non vengono prese di mira dal turismo di massa. Il litorale ionico della Basilicata è caratterizzato dalla vegetazione tipica della macchia mediterranea.

Le spiagge della Basilicata - Tempio Di Metaponto
Il sito archeologico di Metaponto

Le spiagge hanno sabbia dorata con bassi fondali. Metaponto poi è una delle località marittime più frequentate della Basilicata, perché ha spiagge molto attrezzate. Vi sono ampi tratti di spiaggia libera mai affollati e alcuni siti archeologici della Magna Grecia magnifici. Le spiagge di Policoro invece, fanno parte dell’Oasi del WWF Policoro Heracleia, con una natura unica e selvaggia e mare cristallino. E’ anche possibile avvistare gruppi di delfini.

Riserva Naturale Di Policoro
L’oasi del WWF a Policoro

Maratea e dintorni

Il bosco costiero è meta imperdibile per gli appassionati di bird watching. Si può incontrare l’airone bianco maggiore, o il cenerino. Spostandoci sull’altro litorale, troviamo calette intime e selvagge; piccole perle pronte a essere visitate. È una delle spiagge più suggestive e selvagge della Basilicata è quella di Calaficarra, rocciosa, con scogli più o meno alti ricoperti da boschi e macchia mediterranea. Le tre spiaggette che compongono Calaficarra sono di ghiaia e bagnate da un mare limpido.

la statua del cristo redentore sul colle
La costa di Maratea vista dall’alto

L’area è semi attrezzata, ma c’è comunque una zona riservata esclusivamente alla spiaggia libera. Tutta la zona si può esplorare a nuoto, raggiungendo così altre calette e una grotta dove l’acqua è una meraviglia. Inoltre a Maratea belle e incontaminate baie, così come insenature, si nascondono tra le rocce che affiorano eterne. Una delle spiagge di Maratea meno note è quella della suggestiva Acquafredda, raggiungibile a piedi per impervi sentieri che dal costone roccioso digradano verso il mare.

Estate mediterranea sulle incontaminate spiagge lucane ultima modifica: 2020-06-15T07:34:40+02:00 da Simona Aiuti
To Top