I MATERANI RACCONTANO MATERA

itMatera

ARTE PERSONAGGI

Rocco Papaleo e la sua “Basilicata coast to coast”!

Rocco Papaleo in posa di Attore

Rocco Papaleo, fiero come pochi delle sue origini lucane, porta il suo “Passaporto del Sud”, come un bellissimo vessillo. L’attore lucano nasce il 16 agosto 1958 a Lauria, in Basilicata, dove le radici resteranno sempre ben salde.

Rocco Papaleo

Rocco Papaleo, come tanti ragazzi, si sposta per l’università, e va nella capitale, per studiare matematica. A Roma, in una realtà brulicante, rocambolesca e colorata, il “germe” della recitazione s’insinua in lui per non lasciarlo più. L’idea di salire sulle tavole di un palcoscenico cresce sempre più, avviluppandolo del tutto, e tra un esame e l’altro, si esibisce da cabarettista.

Rocco Papaleo a Teatro

A Papaleo viene naturale portare in scena ciò che più conosce, ovvero una caricatura del piccolo meridionale di buoni sentimenti, gentile, semplice, ma non sciocco. Deciso a continuare come attore, studia recitazione a pieno regime, muovendo i primi passi nel mondo dello spettacolo, grazie anche a incontri importanti. Tra i milioni di individui che popolano la capitale, quello con Rodolfo Laganà, resta un incontro importante. Siamo nella prima metà degli anni Ottanta, Papaleo si esibisce in teatro con “Sussurri rapidi di Salvatore Mattia”, ed è emozione palpabile.

Rocco Papaleo attore lucano

Il mondo dello spettacolo abbraccia Papaleo e debutta anche con il varietà Evviva del 1988 su Canale 5. Nel 1989 entra a far parte del gruppo attoriale della serie tv “Classe di ferro”, che racconta le vicende di alcuni giovani militari. Anche il cinema però esercita un richiamo importantissimo, e Papaleo lavora con Mario Monicelli ne “Il male oscuro“.

Rocco Papaleo con un cappello in mano

Seguono ruoli del tipo “Quelli della speciale” del 1992, oppure con Pieraccioni “I laureati”, del 1995. La carriera di Rocco Papaleo è in ascesa e lavora con successo con Virzì in “Ferie d’agosto” del 1995, e Umberto Marino con “Finalmente soli“. Portando sempre alto il vessillo della Basilicata, l’attore lucano si fa strada anche con altri importanti registi come Giulio Base con “La bomba” del 1999. Collabora anche con Giovanni Veronesi, in “Il barbiere di Rio” e “Viola bacia tutti“.

Basilicata coast to coast

Instaurando un connubio interessante con Pieraccioni, con il suo humor e il suo accento del Sud, Papaleo si specializza quasi esclusivamente nella commedia. Indimenticabili restano “Il paradiso all’improvviso”, “Ti amo in tutte le lingue del mondo”, “Una moglie bellissima”, “Io & Marilyn” e “Finalmente la felicità”. Pur continuando a lavorare in televisione, arriva anche la sua prima candidatura ai Nastri d’Argento come miglior attore non protagonista.

Il Nastro d’argento e il David di Donatello

La crescita professionale prepotente arriva con l’esigenza di auto-dirigersi e con “Basilicata coast to coast” ha un grandissimo successo. Nel 2011 il film permette a Papaleo di aggiudicarsi un Nastro d’Argento e un David di Donatello come regista esordiente. Arriva anche un Premio TV come personaggio rivelazione e il Premio nazionale Vincenzo Padula per il Sud nel cinema. L’attore lucano, sempre legato alle radici che affondano salde in Basilicata, dirige anche il film “Una piccola impresa meridionale”.

Radici lucane

Come terza opera da regista arriva anche “Onda su Onda”. Indimenticabile poi l’interpretazione di  “Un boss in salotto” e “La scuola più bella del mondo”. Il successo di Rocco Papaleo si consolida nel tempo, accanto ad altri grandi attori come Alessandro Gasmann. Anche la televisione cerca sempre il regista e attore lucano, che anche se umile e di basso profilo, emerge per garbo e personalità spiccata.

Rocco Papaleo mentre suona una tastiera

“Maledetti amici miei”, in ordine di tempo è l’ultimo successo televisivo di Papaleo. Si tratta di uno show, diretto dal regista Veronesi, con un gruppo di amici disincantati, un po’ sulla falsariga del film “Amici miei”. Lo spettacolo è un po’ a ruota libera e Papaleo dà sfogo alla sua vena goliardica e disincantata, con il suo stile molto ‘Basilicata coast to coast’.

Fonte foto – Pagina ufficiale Facebook di Rocco Papaleo

Rocco Papaleo e la sua “Basilicata coast to coast”! ultima modifica: 2019-11-19T07:32:19+01:00 da Simona Aiuti
To Top