NATURA QUARTIERI

Primavera a Matera, Gardentopia riscopre gli spazi urbani

Gardentopia - Immagine Di Copertina

Arriva la primavera anche nella città di Matera. Il 21 marzo con l’iniziativa cento alberi per Gardentopia verrà inaugurato il ‘Giardino evolutivo’ della Fondazione Matera Basilicata 2019. La manifestazione coniugherà creatività, arte, socialità e ambiente. Gardentopia guarda con attenzione agli spazi dismessi, alle aree abbandonate, alle periferie. Aree che sono messe ai margini dal turismo e dagli scambi culturali. Gardentopia vuol essere un’utopia verde che vuole trasformare questi luoghi dimenticati in aiuole, giardini, orti fruibili per tutta la comunità. Partner del progetto è Coldiretti che, per l’occasione, offrirà i cento alberi e le cento balle di fieno che andranno a definire lo spazio di un grande anfiteatro all’aperto. Sempre Coldiretti, per tutta la giornata, offrirà della frutta a chi parteciperà a quella che sarà la festa di primavera materana.

Gardentopia - un gruppo di mamme e bimbi al parco

Cento alberi

Cento alberi di molte varietà e di frutti minori (sorbo, fichi, carrubi, susini, cotogno ed altre specie ancora) verranno piantumati nei giardini pubblici e collettivi della rete Gardentopia di  Matera e di tutta la Basilicata.  Un bene comune diffuso dal forte valore simbolico. Saranno interessati tutti i trenta giardini di comunità individuati dalla Fondazione (6 a Matera, 1 a Potenza e 23 nel resto della regione).

Gardentopia - Spazio Urbano

La manifestazione di Gardentopia è ispirata a una delle più celebri e grandi opere di arte pubblica di Joseph Beuys, 7000 Oaks Trees (7000 alberi di quercia). L’artista, infatti, in occasione della famosa iniziativa d’arte contemporanea Documenta, ha proposto la piantumazione di 7000 querce nella città di Kassel in Germania.

La manifestazione

La giornata di Gardentopia a Matera si dividerà in due parti e vedrà il coinvolgimento di due artisti, Luigi Coppola e Leone Contini. Il primo lavora intorno alla storia delle piante, con un approccio più umanistico. L’esperto spiegherà in modo chiaro e coinvolgente le origini delle piante e i loro viaggi. Il secondo è un artista concettuale che lavora con le comunità per trasformare i giardini in spazi non solo da vedere e ammirare, ma anche da vivere.

Gardentopia Parco Urbano animato da una festa

Nel pomeriggio, a Matera, arriveranno i delegati di tutti i comuni che fanno parte della rete Gardentopia. I rappresentanti delle amministrazioni comunali si uniranno agli abitanti del quartiere e a tutti i cittadini che lo vorranno, per partecipare tutti insieme a un tour in risciò fra i giardini di comunità realizzati in città. Ogni tappa sarà segnata da una performance artistica: dalla magia al canto, al food, per chiudere poi la lunga giornata con la musica.

Il Giardino evolutivo

Il Giardino evolutivo è un progetto partecipativo che vuole sperimentare. insieme a una vasta rete di giardini collettivi, una visione aperta della pratica della riproduzione vegetale. La finalità è quella di sfuggire alle logiche della dominazione della natura, dell’uniformità, della monocultura. Si intende, dunque, abbracciare logiche di ibridazione intraspecie, contaminazione, circolazione e complessità.

Gardentopia - uno spazio urbano dedicato a orto

Le azioni che si svilupperanno hanno una forte finalità pedagogica e di cambiamento culturale. Sono iniziative al servizio di una vasta rete di coltivatori di cambiamento locale. L’obiettivo è quello di lavorare sul concetto di riproduzione sia in termini sociali che agricoli. L’idea è quella di una banca evolutiva di piante e semi, a partire dalle varietà tradizionali, per costruire un patrimonio materiale e immateriale per le generazioni future.

Primavera a Matera, Gardentopia riscopre gli spazi urbani ultima modifica: 2019-03-20T09:41:33+02:00 da Maria Scaramuzzino

Commenti

To Top