I MATERANI RACCONTANO MATERA

itMatera

ARTE COSA FACCIAMO

Open Playful Space nelle vie di Matera, per riscoprire la città

Cantiere In Corso

Open Playful Space è un progetto che vuole creare un legame tra gioco, sport e l’arte di strada; proponendo un risultato in divenire, e riscoprire luoghi dimenticati della città. Questi spazi saranno interamente dedicati alla cultura, e accessibili a tutti.

Open Playful Space - le iniziative in itinere del progetto di Matera 2019

Sarà anche divertente cercare tra le periferie, quei luoghi e quegli spazi, trasformandoli in luoghi vivaci di aggregazione, d’arte e di sport. Attraverso il progetto Open Playful Space, le attività si fondono per contribuire ad animare e trasformare davvero gli spazi urbani, allargando la fruizione della città oltre il centro storico.

Open Playful Space nelle vie di Matera

Open Playful Space vuole coinvolgere i ragazzi, gli adolescenti, perché possano sentirsi partecipi della loro città, impadronendosi dello spazio urbano. Sono in programma tante iniziative, legate a laboratori, sperimentazioni e performance nelle aree prescelte. Interessante e attesa è “TrnasformAction”, che sarà la punta di diamante del progetto realizzato all’interno dell’iniziativa internazionale “Move Week”; con eventi in contemporanea a Matera, in Basilicata, e anche in tutta Europa. Matera 2019 dà quindi il via al festival “Open Playful Space” nell’ambito del ricco programma culturale di Matera Capitale Europea della Cultura 2019.

Open Playful Space - Arte di strada

Il progetto co-prodotto dalla Fondazione Matera – Basilicata 2019 e dal Comitato Uisp Basilicata, lega insieme cultura, sport di strada e arte di strada. Le piazze, le vie, i quartieri, e i luoghi, riprenderanno vita con la partecipazione di cittadini di tutte le età; che, accedendo al gioco, allo sport e alle arti di strada, condivideranno momenti di coesione.

Art Du Deplacement a Matera

Oltre ai tanti laboratori in programma, sarà possibile partecipare ad un picnic nel parco, e ad un’esibizione di musica dal vivo; in collaborazione con la Consulta provinciale studentesca. Dal 29 maggio al 2 giugno, invece, ci saranno tanti laboratori di workshop, presso i due principali luoghi simboli del progetto; piazza degli Olmi e piazza Cesare Firrao, già oggetto d’interventi di riqualificazione durante le anteprime del Festival.

Opena Playful Space - Progetto di Matera 2019

Il pubblico potrà misurarsi con l’Art Du Deplacement,  disciplina artistica-sportiva nata a fine anni ’80, che abbina la liberta di movimento alla libertà di pensiero. Lo scopo è di superare ostacoli camminando o correndo lungo percorsi, mediante la corsa, il salito e l’arrampicamento. Vi saranno anche appuntamenti con discipline come la Capoeira, la Giocoleria, le Arti Circensi e lo Skate. Nel programma di Matera 2019 lo sport e le arti urbane hanno avuto sempre un ruolo centrale sin dalla fase di candidatura.

TransformAction e Open Playful Space

Le attività saranno guidate e coordinate da coaches di livello internazionale del calibro di Laureant Piemontesi per l’ADD, The Sprockets, Pachamama; Sao Salomao per Arti Circensi, Giocoleria e Capoeira e da importanti street-writers come Giorgio Bartocci e Skolp. Il Festival avrà il suo apice con lo spettacolo “TransformAction”, in programma il 1 e il 2 Giugno.

Open Playful Space - le Arti Urbane per le vie di Matera

Si aspetta il tutto esaurito alle ore 21 presso il Parco Giovanni Paolo II; realizzato dal Teatro Potlach, una delle più importanti e longeve compagnie di teatro contemporaneo italiano. “TransformAction” è uno spettacolo che nasce proprio in relazione al territorio nel quale viene presentato. Gli ambienti e i luoghi naturali che sono prescelti determinano, infatti, la struttura della rappresentazione, che conta un percorso artistico di circa 500 metri.

Matera 2019 in divenire

Si sta muovendo un grande fermento sociale che parte dal territorio ed è volano di una rivoluzione che vuole cambiare in meglio gli stili di vita e la salute; un’opportunità e un diritto che va offerto a tutti”. Il progetto è realizzato featuring ISCA, Uisp, Teatro Potlach, ADD Umbria Academy, Muvt ASD, Momart Gallery, Lacaposciuc ASD; e TeatroPAT, Associazione Giallo Sassi, Associazione Joven, Basilicata Board e ASD Sk8ong Team.

(Foto Facebook Open Playful Space)

Simona Aiuti

Autore: Simona Aiuti

Mi chiamo Simona Aiuti, sono giornalista, web editor e autrice di romanzi. La scrittura è parte di me; amo la letteratura, esplorare i mutamenti del costume, la storia, lo sport, e l’arte. Mi piace visitare i musei, le mostre. Sono affascinata dall’inconoscibile e curiosa del mondo.
Open Playful Space nelle vie di Matera, per riscoprire la città ultima modifica: 2019-05-28T09:35:54+02:00 da Simona Aiuti

Commenti

To Top