ARTE EVENTI

Il Rinascimento visto da Sud, una mostra sull’arte del meridione

Il rinascimento visto da sud - la locandina della mostra

“Il Rinascimento visto da Sud”, non è solo un’idea, ma anche una mostra. L’esposizione aprirà a Matera, la mattina del prossimo 19 aprile. Si spalancheranno al pubblico le stanze del Museo di Palazzo Lanfranchi. Matera si presenta come la porta dell’Italia meridionale e del Mediterraneo, mostrando l’arte del ‘400 e del ‘500.

il rinascimento visto da sud - Veduta del golfo di Napoli

Da quella porta ideale scivolando sulle sponde del Mediterraneo, ci si ritrova nel crocevia di culture, usi, costumi, riti e rituali che hanno intessuto arte e preziose vestigia. Sarà possibile scoprire un Rinascimento differente, che aveva stretti rapporti con Milano, Firenze, e Venezia.

Palazzo Lanfranchi e il Rinascimento visto da Sud

“Il Rinascimento visto da Sud” quindi è la porta del  Rinascimento dell’Italia meridionale, una mostra che presenta l’arte di questi luoghi in una diversa prospettiva. Parliamo di uno dei periodi storici più prolifici del nostro paese, leader assoluto in Europa.

il rinascimento visto da sud - testa di cavallo

Dal Mediterraneo, i visitatori saranno traghettati fino a Napoli, poi attraverso la Spagna borbonica, fino alla Provenza e le Fiandre. Sarà possibile ammirare più di 180 opere d’arte, giunte dai più importanti musei italiani e non solo. Tra le principali opere esposte, sarà possibile vedere la quattrocentesca Carta del navegar di Albino da Canepa, mappamondi, portolani e altri strumenti di navigazione. Sarà presente anche la grande pianta prospettica di Venezia di Jacopo de Barbari, la Veduta di Napoli del Museo San Martino, medaglie e fogli miniati. E come si evince, uno dei temi della mostra sarà il “viaggio”, foriero di cultura. Vedremo anche l’Incoronazione di Ferrante I d’Aragona dal Bargello.

Il Cinquecento nel sud

Sarà un po’ come vedere il rinascimento italiano da un’angolazione diversa, attraverso il mare, usando il “pensiero meridiano”, e inquadrando l’Italia del sud come protagonista. Quale migliore occasione dell’anno di Matera Capitale Europea della Cultura? Chiunque potrà vedere una tangibile testimonianza di come, in uno dei momenti storici più alti della civiltà della penisola italiana, il “Sud” splendeva.

il rinascimento italiano - Mappamondo

L’area del Mediterraneo non è stata gregaria, bensì ha lasciato un’impronta di condivisione, crescita e sviluppo culturale visibile. L’arte nel Meridione è assolutamente protagonista, oggi in modo particolare che Matera è capitale europea della cultura: cuore della Lucania, eterno e pulsante nel 2019. L’idea è quella di diffondere il meglio delle produzioni artistiche europee, in una mostra coprodotta con il Polo Museale della Basilicata. Gli scambi non solo economici, ma anche culturali tra le sponde del mare, furono il collante del ‘500 soprattutto. Secolo in cui il mondo diventò definitivamente più “grande”.

La chiesa del Carmine

Palazzo Lanfranchi e la Chiesa del Carmine, saranno un percorso ideale, con moderne postazioni multimediali, che coadiuveranno le opere pittoriche e le carte geografiche. Tutto questo aiuterà a conoscere testimonianze culturali e scientifiche, tra cui anche sculture, miniature, medaglie, oreficerie, arazzi, tessuti, maioliche, libri e stampe.

il rinascimento visto da sud - Bussola

I tempi sono maturi per una rilettura di una parte della storia delle grandi capitali del sud, del centro e del nord, continuamente interconnessa agli eventi e ai linguaggi che caratterizzarono il mondo di quei secoli. La mostra si aprirà sul Martirio di Santa Lucia di Martorello da Barcellona, la Santa Lucia di Alvaro Pirez di Nola; l’Adorazione dei Magi di Van Eyck, e le preziose opere di Colantonio e Antonello da Messina, tra le quali le tavolette di Reggio Calabria. E poi tessuti, libri, codici, e tantissime altre opere che riempiranno di meraviglia i visitatori.

Info sulla mostra “Il Rinascimento visto dal sud”

La mostra è curata da Marta Ragozzino, Pierluigi Leone de Castris, Matteo Ceriana e Dora Catalano. L’iniziativa è co-prodotta dal Polo Museale della Basilicata e dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019. Encomiabile il lavoro dell’Università degli studi della Basilicata, e dell’Università Suor Orsola Benincasa, Italia. La mostra, che ha il patrocinio del Senato della Repubblica, rimarrà aperta fino al 19 agosto 2019; potrà essere visitata dalle ore 9.00 alle 20.00, e il mercoledì dalle ore 11.00 alle 20.00.

Simona Aiuti

Autore: Simona Aiuti

Mi chiamo Simona Aiuti, sono giornalista, web editor e autrice di romanzi.
La scrittura è parte di me; amo la letteratura, esplorare i mutamenti del costume, la storia, lo sport, e l’arte. Mi piace visitare i musei, le mostre. Sono affascinata dall’inconoscibile e curiosa del mondo.

Il Rinascimento visto da Sud, una mostra sull’arte del meridione ultima modifica: 2019-04-17T09:01:29+02:00 da Simona Aiuti

Commenti

To Top