PERSONAGGI STORIE

Il Bibliomotocarro corre e i libri arrivano dove ci sono i bambini

bibliomotocarro - Furgone

Il bibliomotocarro porta sapere e gioia! Antonio La Cava, maestro in pensione originario di Ferrandina, un piccolo paese in provincia di Matera, nonostante l’età, arde ancora del fuoco del sapere. Il maestro La Cava, ricorda ancora il bimbo che era. Figlio di contadini, viveva in un’unica stanza con una lampadina, e la sera, leggeva spesso alla luce di una candela.

Il Bibliomotocarro

Il bibliomotocarro oggi si identifica con questo fantastico maestro in pensione, che per 42 anni ha insegnato, conquistando generazioni di bambini. Il signor Antonio era già all’epoca un po’ esplosivo nel carattere e pieno di iniziativa. Invece di studiare il fiume su un libro, se poteva, portava la scolaresca a vedere com’era dal vivo. Alcuni lo criticavano, altri lo invidiavano, eppure lui guardava lontano.

bibliomotocarro

La Cava seminava, cercando d’accendere un “sacro fuoco” nei suoi bimbi. Archiviata la professione, non si è seduto su una panchina, deciso a inventarsi un nuovo lavoro al servizio della comunità. Geniale è stata l’idea del “Bibliomotocarro”, una sorta di apecar su cui è montata una vera libreria ambulante. Alla guida della sua “biblioteca azzurra” straripante libri, il signor Antonio si arrampica, salendo e scendendo nel materano e dintorni. Il furgoncino azzurro cielo, approda ovunque ci siano bambini, che sciamano attorno per leggere, scoprendo mondi.

Il bibliomotocarro di Antonio La Cava

Sembra ieri, quando tutto ebbe inizio, nel rione del maestro in pensione, il ‘Mbet la terr’. Era il 1999 e Antonio La Cava, cominciò ad allestire il furgoncino, che era già vecchiotto. Lui però non ne voleva uno nuovo, memore della sua infanzia, quando nulla si sprecava. Basti pensare che dal raccolto, un quintale di grano serviva da baratto per il barbiere.

bibliomotocarro - Alunni attorno ai libri

Era bella quell’epoca, quando nella stessa stanza, Antonio e suo fratello si svegliavano con il raglio del compagno asinello. Quindi, da pensionato, voleva regalare ad altri bambini un pezzetto di poesia che aveva ricevuto da piccolo. Il signor “maestro”, con la sua biblioteca su tra ruote, oggi si spinge anche piuttosto lontano, tanto che se ne parla in tutto lo stivale. Qualche volta il fratello del signor Antonio gli dice di calmarsi un po’, ma sa bene che ha un fratello inarrestabile.

Libri per bambini

Orbene, il “viandante dei libri”, ha percorso circa 170mila chilometri, e nonostante l’età e la scomodità del mezzo, dice che rifarebbe tutto. Corre con il suo furgoncino azzurro da circa diciotto anni, desiderando avvicinare i più piccoli al mondo della lettura. Probabilmente Antonio ha così tanto successo, perché ha nel cuore quel “fanciullino” che non ha mai smesso di coltivare. Guidare l’apecar carica di libri è una missione, poiché nessuno nasce lettore.

bibliomotocarro - Maestro di scuola

E’ compito dei genitori, della scuola, e della società in generale, fare di tutti i bambini dei lettori appassionati. Quindi, secondo il maestro lucano, è leggendo che si formano gli  uomini e le donne di domani. Difatti si può trasmettere con la lettura, l’importanza della partecipazione e della scoperta. E dopo tanto correre su e giù per il Paese, è arrivata anche una bellissima onorificenza.

Antonio La Cava, maestro lucano

Il Presidente Mattarella ha insignito il maestro Antonio del titolo di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Il titolo è stato concesso  per l’impegno profuso nel corso della sua vita, nella promozione del valore della cultura.

titolo di onorificenza per il maestro la cava

Il signor La Cava dunque ha ricevuto un grande onore meritato, per aver fatto della sua vita una missione in nome della cultura. Per questo, per il Peter Pan”, italiano, portare libri ai bambini è una missione. Cionondimeno, andare presso scuole di paesini lucani isolati, dove spesso non ci sono biblioteche o librerie, per lui è di più, è poesia e amore!  

Fonte foto – pagina uff. Facebook Bibliomotocarro/cleanpngfly.com/)

Simona Aiuti

Autore: Simona Aiuti

Mi chiamo Simona Aiuti, sono giornalista, web editor e autrice di romanzi. La scrittura è parte di me; amo la letteratura, esplorare i mutamenti del costume, la storia, lo sport, e l’arte. Mi piace visitare i musei, le mostre. Sono affascinata dall’inconoscibile e curiosa del mondo.
Il Bibliomotocarro corre e i libri arrivano dove ci sono i bambini ultima modifica: 2020-01-24T09:43:55+01:00 da Simona Aiuti

Commenti

To Top