CULTURA EVENTI

Humana vergogna, il teatro fra le mura del carcere

Humana Vergogna Immagine Di Copertina

“Humana vergogna” è il titolo della rappresentazione teatrale che andrà in scena tra le mura del carcere di Matera dall’1 al 9 marzo prossimi. La performance è presentata da #reteteatro41 che propone una riflessione sulla parola “vergogna”. L’obiettivo è quello di raccontare la storia di un riscatto attraverso il linguaggio performativo e teatrale. Nell’intento degli autori e degli attori c’è la finalità di dimostrare che, capovolgendo il lato della vergogna e della vulnerabilità, si può sbloccare il potenziale umano di ogni persona. Un’analisi intima che, sul palcoscenico del carcere, diventa occasione di condivisione. Le parole e i corpi si incontrano tra antagonismo e simbiosi.

Humana Vergogna Gli Attori

La poetica della vergogna

 “Humana vergogna” è l’ultima tappa di un lungo progetto di ricerca denominato “La poetica della vergogna”, che ha visto protagonisti i detenuti della casa circondariale di Matera. I carcerati insieme alle comunità artistiche, scientifiche e a dei gruppi di cittadini. Un ‘ponte ideale’ tra Italia, Macedonia, Kosovo e Giappone attraverso laboratori, seminari, incontri e residenze artistiche.

Humana Vergogna Cast Artistico

Il tema prescelto parte dal presupposto di analizzare il concetto di ‘vergogna’ proprio in una città come Matera che, con i suoi Sassi, è stata considerata la ‘vergogna nazionale’ d’Italia. Il percorso culturale vuole ribaltare il significato di ‘vergogna’, attivando un dialogo fra culture diverse e mettendo in relazione l’Est e l’Ovest europeo. L’idea è quello di costruire uno spazio culturale comune e dai valori condivisi.

Il progetto

“La poetica della vergogna”, è un progetto che rientra nel programma di Matera 2019 capitale europea della cultura. L’iniziativa progettuale è co-prodotta daReteTeatro 41 e dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019 con la collaborazione della compagnia teatrale Petra. Il direttore artistico è Antonella Iallorenzi, il coordinamento è curato da Franco Ungaro. Nel programma del progetto workshop teatrali con maestri del teatro e della danza, una residenza artistica con ospiti internazionali a Skopje, forum per l’internazionalizzazione delle arti.

Humana Vergogna Scena In Teatro

C’è anche e una produzione ad hoc, affidata a Silvia Gribaudi, regista e coreografa che lavora sull’imbarazzo dei corpi ‘vistosi’ liberandoli da stereotipi e schemi precostituiti. “Trasformare la vergogna in bellezza” è uno dei temi principali del programma pensato dalla Fondazione Matera – Basilicata 2019 per l’anno europeo della cultura. Si tratta di una progettualità in co-creazione con la scena creativa lucana Matera 2019. È una produzione culturale inserita nel tema più generale “Continuità e Rotture“ che prova a delineare un futuro diverso per l’Europa.

#reteteatro41

#reteteatro41 è costituito da gruppi che lavorano in ambito teatrale: Abito in scena – Pz, Gommalacca Teatro -Pz, IAC – Matera, L’Albero – Melfi, Compagnia Petra – Satriano. Sono compagnie di produzione che operano in Basilicata per costruire un percorso comune e condiviso attraverso una proposta articolata e organica di spettacoli e azioni teatrali. Il numero 41 sta per 41° parallelo che attraversa la Puglia, la Basilicata e la Campania congiungendo l’Adriatico con il Tirreno. Il principio su cui tutto si basa è che il teatro è un potente mezzo educativo, di crescita, di confronto e di conoscenza.

Humana Vergogna Gli Incontri In Teatro

Attraverso il teatro si incontrano persone di ogni età e tutte le categorie sociali. #reteteatro41 cerca di soddisfare la necessità di sviluppare un sistema organico di rapporti con i vari soggetti presenti sul territorio. L’auspicio concreto è che si possano tracciare nuovi percorsi per il teatro  valorizzando al meglio il proprio lavoro, anche in Basilicata.

( Foto Facebook Humana vergogna/reteteatro41)

Humana vergogna, il teatro fra le mura del carcere ultima modifica: 2019-02-08T09:59:35+00:00 da Maria Scaramuzzino

Commenti

To Top