I MATERANI RACCONTANO MATERA

itMatera

ARTE COSA FACCIAMO

Acerenza diventa set del film “From the vine”

Acerenza - Locandina del film

Acerenza e il suo paesaggio sono diventati il privilegiato set cinematografico di un film che a breve è in uscita. Fautore di questa bellissima storia che è immortalata su pellicola, è il poliedrico Kenneth Canio Cancellara, di origini lucane.

Acerenza e il cinema

Acerenza ora è protagonista, con una pellicola antica ed elegante al contempo. Cancellara, avvocato, manager e scrittore canadese è originario del piccolo comune in provincia di Potenza di cui si sta parlando. Qualche tempo fa, la blasonata rivista Forbes ha citato Acerenza tra le dieci mete da visitare, definendola “luogo denso di misteri e leggende”. 

Acerenza - Locandina con il vino

Tutto questo accende la curiosità ed evoca storie che chiedono di essere raccontate. A tal proposito, è in questa località, nella cripta della famosa Cattedrale, che secondo alcuni sarebbe custodito il Sacro Graal. Invece secondo altri studiosi del mistero, qui riposerebbero i resti della figlia del conte Vlad III di Valacchia, meglio noto come il conte Dracula. Orbene, questi luoghi attraggono artisti e scrittori. In questo scenario lucano, è stato girato “From the grape come the vine”. La pellicola è la trasposizione cinematografica del romanzo di Kenneth Canio Cancellara “In cerca di Marco”.

Canio Kenneth Cancellara

Cancellara è davvero un personaggio straordinario, ricco d’idee, iniziativa e poliedrico. Partito dalla Basilicata da bambino, ha fatto fortuna, diventando avvocato, e dirigente d’azienda. Indomito e incapace di stare con le mani in mano, Canio Cancellara è diventato anche insegnante, organizzatore d’eventi sportivi, e parla fluentemente l’italiano. La scrittura poi gli ha fatto accarezzare i luoghi amatissimi dell’infanzia. Appassionato di filosofia, letteratura inglese e italiana, è anche un cultore della storia italiana a tutto tondo.

Acerenza - lo scrittore Allo Stadio

Canio Kenenth Cancellara adora i paesaggi della Costiera Amalfitana, la campagna toscana e particolarmente la Basilicata. Per l’appunto, questo film è un ritorno alle radici, per un uomo emigrato bambino negli anni cinquanta verso Toronto, portando con sé legami profondi. Eppure, il desiderio di tornare alla terra natia, la Basilicata, era fortissimo, prepotente e foriero di emozioni. L’Aglianico del Vulture è il vino lucano tramandato dal nonno, intorno a cui gira il film.

Cinema in Basilicata

Il film “From the grape come the vine”, diretto da Sean Cisterna e prodotto da Paula Brancati, Scott McLellan e Francesco Papa, è pieno di emozioni. Con la partecipazione della Lucana Film Commission, è stato un’esperienza corale. Il cast vanta artisti italiani e americani di grande spessore,come l’attore internazionale Joe Pantoliano, Marco Leonardi che lavorò in Nuovo cinema Paradiso, e Anime nere. E’ stato come un sogno di bambino, quello di vivere una grande produzione cinematografica.

il film su acerenza sbarca in Canada

Il borgo e il paesaggio circostante, con il patrimonio storico, artistico e culturale, ha partecipato dimostrando grandissima ospitalità e tanta partecipazione. Al progetto, cofinanziato dal governo canadese e dalla Regione Basilicata, spetta ora la ribalta internazionale che merita. La pellicola nasce da un romanzo autobiografico che attendeva di vedere la luce da tantissimi anni. Naturalmente per il piccolo centro lucano, si tratta di un evento di portata storica, e conferma anche la vocazione lucana cinematografica.

Acerenza e Cancellara

Il cinema diventa così occasione per promuovere il centro acheruntino, con le sue ricchezze culturali ed enogastronomiche. Intanto Canio Kenneth Cancellara non intende fermarsi, e dopo una lunga carriera di oltre quarant’anni come avvocato, non intende rallentare. Ora che questo legame con il paese d’origine si è stretto ancora di più, Cancellara non intende tornare indietro. Altri progetti sono in corso di realizzazione. Orbene, finché ci sarà una frontiera da abbattere e un sogno da realizzare, o un’iniziativa imprenditoriale interessante da intraprendere, non si fermerà.

(Foto Official Page Canio Kenneth Cancellara)

Simona Aiuti

Autore: Simona Aiuti

Mi chiamo Simona Aiuti, sono giornalista, web editor e autrice di romanzi. La scrittura è parte di me; amo la letteratura, esplorare i mutamenti del costume, la storia, lo sport, e l’arte. Mi piace visitare i musei, le mostre. Sono affascinata dall’inconoscibile e curiosa del mondo.
Acerenza diventa set del film “From the vine” ultima modifica: 2020-01-31T07:58:12+01:00 da Simona Aiuti

Commenti

To Top